AGRICOLTURA RURALE

RECUPERIAMO TERRENI DIMENTICATI

Viviamo un’epoca in cui l’agricoltura sembra marginale e poco attrattiva per i giovani imprenditori, ma noi crediamo che questo patrimonio dimenticato meriti nuova luce. Da qui parte la nostra sfida per riuscire a valorizzare il prezioso tesoro ereditato dai nostri nonni.

Unisciti a noi nel progetto AGRICOLTURA RURALE, per sostenere il recupero di terreni agricoli inutilizzati e ruderi in rovina.

Viviamo un’epoca in cui l’agricoltura sembra marginale e poco attrattiva per i giovani imprenditori, ma noi crediamo che questo patrimonio dimenticato meriti nuova luce. Da qui parte la nostra sfida per riuscire a valorizzare il prezioso tesoro ereditato dai nostri nonni.

Unisciti a noi nel progetto AGRICOLTURA RURALE, per sostenere il recupero di terreni agricoli inutilizzati e ruderi in rovina.

LA NOSTRA AMBIZIONE

Benvenuti nel cuore del nostro importante progetto per la rinascita delle  piccole imprese agricole. Con questa iniziativa ci impegniamo a ripristinare terreni abbandonati e strutture rurali danneggiate dal trascorrere del tempo. La prima tappa è ripulire queste aree dagli arbusti infestanti aprendo la strada a un nuovo inizio. Ogni germoglio rappresenta un passo verso il recupero della nostra tradizione agroalimentare e crea nuove opportunità di sviluppo per combattere lo spopolamento delle campagne. Ripristiniamo un equilibrio sano e sostenibile tra uomo e natura piantando semi autoctoni e specie antiche per conservare la biodiversità agricola dei nostri territori.

FASE 1 – SELEZIONE E ACQUISTO DEL TERRENO

Il primo obbiettivo è quello di identificare e acquisire un terreno idoneo al progetto, valutando informazioni essenziali come le fonti storiche relative ai metodi di coltivazione, l'accessibilità e la presenza di specie infestanti o dannose per le piante. Condurremo una ricerca approfondita per individuare le potenziali aree di recupero agricolo nel cuore del Veneto. Questa fase iniziale di raccolta dati coinvolgerà lo studio di mappe, la consultazione di banche dati e la valutazione dei rapporti di biodiversità esistenti. Una volta individuate le aree promettenti, il nostro team si sposterà sul campo per eseguire analisi dettagliate come la valutazione del microclima. Analizzeremo quindi i dati meteorologici locali, i modelli di precipitazione, le temperature stagionali e le condizioni di umidità. Queste informazioni saranno cruciali per la selezione delle specie vegetali da piantare. Una volta identificato il terreno ideale e pianificata l'accessibilità, passeremo alla fase cruciale di acquisto.

FASE 2 – ANALISI E PREPARAZIONE DEL SUOLO

Nei mesi successivi, esamineremo attentamente le risorse idriche disponibili. Questo ci aiuterà a pianificare la distribuzione delle colture per evitare problemi di siccità o allagamento. Ci dedicheremo anche alla pulizia e alla preparazione del terreno necessaria per reintrodurre semi e piante autoctone. Questa fase è fondamentale per rendere efficace il nostro progetto e ripristinare in poco tempo le coltivazioni che per secoli hanno prosperato rigogliose nelle nostre campagne. Coinvolgeremo esperti agronomi per identificare le specie antiche più adatte a ciascuna zona. In base alle varietà selezionate, pianificheremo poi la distribuzione dei semi all'interno dell'area, tenendo conto delle diverse esigenze di ciascuna pianta. Questo garantirà una crescita sana e un ripristino equilibrato dell'ecosistema rurale.

FASE 3 – AVVIO DELLE COLTURE E RECUPERO ARCHITETTONICO

Dopo aver ripulito il terreno con ogni attenzione necessaria, è giunto il momento di iniziare il processo di rinascita agricola. Questo rappresenta un punto cruciale del progetto in quanto segna l'inizio della trasformazione del nostro suolo in una nuova campagna fertile e rigogliosa. Ecco come procederemo in dettaglio: i semi saranno preparati con cura, per esempio attraverso la germinazione in vaso ove necessario. Utilizzando metodi appropriati per la piantumazione svilupperemo poi una serie di piccole buche in cui adagiare le piantine. La distribuzione mirata di specie diverse ma complementari cercherà di rinforzare ulteriormente le capacità di adattamento delle singole piante per migliorarne la crescita e la resa, con l'obbiettivo di azzerare l'utilizzo di prodotti chimici. Ogni coltura sarà soggetta a regolare monitoraggio per osservarne la crescita così di identificare precocemente eventuali problemi come segni di stress, malattie o danni. Lo sviluppo del progetto sarà integrato con il restauro conservativo di ruderi e pertinenze presenti all'interno del terreno. Questo è il segno tangibile del nostro impegno per la conservazione del patrimonio architettonico contadino evitando nuove cementificazioni e garantendo il ripristino dell'ambiente agricolo.

RISULTATI E CONDIVISIONE

Ogni 6 mesi ci impegnamo a caricare nel nostro blog e sui social un REPORT che indica lo stato di avanzamento del progetto.

PROSPETTIVE FUTURE

Terminato il primo progetto di microimprenditoria agricola inizieremo subito a prenderci cura di un secondo terreno per rendere sempre più efficace la nostra lotta allo spopolamento delle campagne.

RINGRAZIAMENTO SPECIALE

Come segno di gratitudine per il tuo importante contributo riceverai un certificato che attesta la donazione e un prezioso omaggio.

Carrello
Torna in alto